Cosa succede quando si hanno i globuli bianchi bassi?

I globuli bianchi sono prodotti dal midollo osseo per aiutare il corpo a combattere le infezioni. Se si hanno meno globuli bianchi del normale, il rischio di contrarre un’infezione è maggiore.

Quando si ha un basso numero di globuli bianchi, il sistema immunitario non funziona come dovrebbe. I medici lo chiamano “immunodepresso”. Se sei immunodepresso, hai un rischio maggiore di ammalarti a causa di batteri o virus che generalmente non colpirebbero le persone con un sistema immunitario sano.

Se prendi un’infezione perché hai un basso numero di globuli bianchi, i sintomi possono includere:

  • febbre;
  • brividi;
  • mal di gola o tosse;
  • respiro affannoso;
  • diarrea;
  • congestione nasale;
  • perdite vaginali, prurito o bruciore durante la minzione;
  • una ferita che diventa rossa, gonfia o calda.

Tra le cause più comuni per un basso numero di globuli bianchi invece, troviamo:

  • trattamento del cancro (come la radioterapia o la chemioterapia);
  • farmaci antipsicotici;
  • farmaci per l’ipertiroidismo;
  • alcuni tumori, come la leucemia;
  • infezioni come l’HIV o l’epatite;
  • disturbi autoimmuni, come l’artrite reumatoide;
  • agranulocitosi e neutropenia.

Se si ha un basso numero di globuli bianchi, è bene adottare alcune precauzioni per evitare infezioni:

  • evitare il contatto ravvicinato con persone malate;
  • conservare e preparare il cibo in modo adeguato per evitare intossicazioni alimentari;
  • lavarsi le mani con sapone e acqua calda regolarmente;
  • evitare le vasche idromassaggio condivise;
  • non condividere cibo, tazze, utensili, spazzolini da denti o trucchi;
  • non mangiare cibi crudi, come carne, crostacei e uova;
  • non cambiare la lettiera del gatto e non maneggiare le deiezioni degli animali;
  • non cambiare i pannolini;
  • non camminare fuori a piedi nudi;
  • non nuotare in stagni o fiumi;